L'abbazia di Westminster è una chiesa ancora attiva, con un ciclo giornaliero di preghiera e servizi religiosi. Le sue volte slanciate esaltano l'inimmaginabile grandezza di Dio. I cristiani credono che Lui esista all'interno e al di fuori del mondo terreno. Come molte altre grandi chiese, la pianta dell'abbazia è a croce per ricordare la morte di Gesù Cristo, la fonte di una nuova vita per tutti coloro che credono in Lui.

A est del divisorio troviamo il coro. Da secoli, in questo luogo, le funzioni giornaliere vengono cantate per lodare e glorificare Dio. Sugli altari vengono celebrati i principali sacramenti del culto cristiano, l'Eucaristia, la santa comunione o la messa. Attraverso questa funzione di ringraziamento che ricorda la morte e la resurrezione di Cristo, i fedeli si uniscono a Lui condividendo il sacramento del pane e del vino.

Le tombe e i monumenti sono la testimonianza della dignità e delle conquiste umane, nonché della fiducia dei cristiani in una vita dopo la morte.

L'Abbazia di Westminster venne fondata nel X secolo. A quell'epoca, la maggior parte dei cristiani in Europa accettava l'autorità della Chiesa cattolica apostolica romana e del Papa. Nel XVI secolo, la Riforma apportò numerosi cambiamenti nell'organizzazione e nei servizi religiosi delle chiese in Europa. La Chiesa Anglicana divenne indipendente da Roma. Tuttavia, conservò molte delle sue tradizioni pur sviluppando forme di culto peculiari, effettuando le funzioni in inglese invece che in latino e considerando come autorità la Scrittura e la tradizione.

© 2017 The Dean and Chapter of Westminster

Website design - Design by Structure